L'importanza della ricerca per la user experience

LA ricerca inizia con l'osservazione della gente reale nei loro ambienti comuni di lavoro o di gioco.L'etnografia si basa sull'immersione totale nella cultura della gente per capire come spende il proprio tempo, una metodologia che piu' di raggiungere direttamente l'obbiettivo si pone come scopo di aprirsi all'esposizine di argomentazioni, la cultura dell'intrattenimento ad esempio, come punto di partenza.


Il design research ha l'obiettivo di trovare ispirazione per il design. Il marketing research invece è predire i comportamenti di un grande gruppo "target".
Entrambe le ricerche sono corrette per raggiungere degli scopi prefissati ma i dati ricavati non ci dicono "cosa fare" e "come farlo".
Jan Chipchase, un designer research, ha condotto per molto tempo ricerche senza alcun particolare scopo o progetto.


Viaggiò per il mondo osservando la gente e i loro comportamenti per capirne la comunicazione. Non cercava qualcosa che lo aiutasse a trovare la chiave per realizzare qualcosa di usabile e nemmeno estrapolare metriche di marketing. Lavorò essenzialmente per capire come la comunicazione si adatti alla cultura, argomentata dalla tecnologia.

Imparare dalla gente

Il suo scopo era imparare dalla gente piuttosto che dalla tecnologia o business. Consideriamo ad esempio un programma di ricerca focalizzato al capire le relazioni tra i giovani e gli strumenti che permettono di comunicare in mobilità. Si potrebbe approcciare attraverso 3 tipi di prospettive:

1) un gruppo di giovani che frequentemente viaggia. La ricerca potrebbe cercar di capire il modo in cui mantengono i contatti e che tipo di "linguaggio" utilizzano, come si "sentono" a comunicare attraverso lunghe distanze.
2) la tecnologia utilizzata (computer, tablet, smartphone) comprendendo gli aspetti positivi e negativi di ogni device, la frequenza di utilizzo, le possibilità offerte etc.
3) Il business della comunicazione mobile (operatori telefonici) e networking come facebook. Si potrebbe capire che tipi di modelli di prezzo, offerte ed altri packages gli attuali operatori utilizzano.

 

Il futuro nel presente

Imparare per lo stato delle cose pensando al futuro. Vedere i problemi come opportunità e trovando ed enfatizzando i comportamenti nelle seguenti aree:
Tecnologia (devices)
Stile (abiti utilizzati dai ragazzi)
Identità (il loro linguaggio)
Infrastruttura (come viaggiano?)

La ricerca potrebbe chiamarsi "Relazioni sociali e mobilità". Altre variabili importanti sono L'usabilità degli attuali software e servizi, la prequenza di utilizzo e l'emozionale risonanza durante l'utilizzo. Va inoltre intercettato nelle seguenti aree:
-Pricing, features ed i servizi delle strutture,
-Il modo in cui questi servizi sono posizionati all'interno dei vari marketplace
-Gli elementi che hanno reso onnipresente un determinato servizio

Ognuna di queste ricerche si focalizza su differenti aspetti focalizzandosi sui comportamenti umani ed enfatizzando opportunità e potenziale.

 

Sono uno ux designer ux designer

Mi chiamo Davide Paterniti e lavoro come ux designer a Milano dal 2008. Sono costantemente affascinato dalla user expericence, user research e dalla psicologia cognitiva. Attraverso le mie competenze sviluppo prodotti che rendono l’esperienza utente unica e memorabile.

^ Top