Nuovo progetto: metodo user experience designer

L'approccio user experience designer si basa inizialmente attraverso la user research. Grazie alla ricerca infatti riusciamo a definire un profilo ideale del nostro utilizzatore (personas). Possiamo cosi creare una serie di documenti ux come la Value proposition design e gli insight che sfruttano i desideri degli utenti potenziali permettendo cosi di adattare il progetto ai reali bisogni della gente.

 

Elaboro la strategia in base degli obiettivi focalizzandomi sulla conversione. Per questo definisco ulteriori documenti user experience come wireframes, userflow, scenarios, diagrammi di flusso in modo da avere una chiara visione delle reali potenzialità del prodotto. Sostanzialmente gli step che seguo per lo sviluppo di un nuovo prodotto sono 3, i primi due relativamente allo sviluppo della user experience e visual design, l'ultimo dopo il lancio per "misurare" e migliorare ulteriormente il tasso di conversione:

1) prototipi e test utente

Una volta definita la user experience dell'utente sviluppo visual design (mockups) e prototipo. Quest'utlimo verrà utilizzato sia dal cliente che avrà cosi la possibilità di provare direttamente quello che sarà il prodotto finale che dal team di sviluppo. In questo modo tutti potranno interagire pre migliorare ulteriormente il progetto ed evitando cosi inutili costi di sviluppo. Inoltre grazie al prototipo è possibile eseguire test con gli utenti e ricavare importanti informazioni per migliorare al massimo conversione ed esperienza utente.

2) Design pattern e documentazioni

Definire la user experience non basta, l'aspetto visuale è anche un fattore essenziale. Definisco le guide lines, design pattern che sarano i riferimenti per i tuoi developer. Attraverso la documentazione ux quali wireframe , user flow e diagrammi di flusso miglioreremo ulteriormente il processo di sviluppo.

3) Analisi ux design

Una volta lanciati i progetti possiamo definire e migliorare diversi aspetti grazie alle analisi dei nostri utenti e dei loro comportamenti. Attraverso il tracciamento del mouse (mouse traking), a/b testing e google analitycs è possibile misurare nel tempo tutti i dati che ci permetteranno di migliorare ulteriormente il tasso di conversione.

^ Top